Strumenti personali

sistemi-giuridici-ed-economici
Logotipo di UniBaSistemi Giuridici ed Economici del Mediterraneo: societa', ambiente, culture

Sezioni

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui:Home / Post Laurea / Dottorato di Ricerca in: “Diritti, Economie e Culture del Mediterraneo” / Dottorato di Ricerca 38 ciclo in: Diritti, Economie e Culture del Mediterraneo - a.a. 2022/2023

Dottorato di Ricerca 38° ciclo in: Diritti, Economie e Culture del Mediterraneo - a.a. 2022/2023

a.a. 2022/2023

Esito della prova orale

Esito della prova orale candidati stranieri

Criteri di valutazione della prova concorsuale per il 38° ciclo - a.a. 2022/2023

Criteri di valutazione della prova concorsuale, per stranieri, per il 38° ciclo - a.a. 2022/2023

Link teams prova orale per candidati stranieri: https://teams.microsoft.com/l/meetup-join/19%3a-3Fu5grlWhY0AxgcIGiFQLXUf-CZrlXCFXxuMBg2hkw1%40thread.tacv2/1658914657116?context=%7b%22Tid%22%3a%22c6328dc3-afdf-40ce-846d-326eead86d49%22%2c%22Oid%22%3a%229c5a33ea-97df-44d3-816a-939dc01d2458%22%7d

Bando di concorso Dottorato di ricerca 38° ciclo - a.a. 2022-2023  - scadenza presentazione domande: 21 luglio 2022, ore 12.00

Descrizione e obiettivi

Il Mediterraneo e le popolazioni che su di esso si affacciano, per gli intensi traffici commerciali, le dinamiche storico-politiche, rappresentano, da sempre, un modello continuamente in divenire di diritto/diritti, di micro e macro economie, di scambi culturali e di “hub” di culture religiose ed educative. In questo quadro, il Dottorato di Ricerca in “Diritti, Economie e Culture del Mediterraneo” mediante il suo percorso formativo multidisciplinare, persegue l’obiettivo di far acquisire ai dottorandi “competenze trasversali” di elevata specializzazione giuridico-economica e socio-formativa nei seguenti ambiti di ricerca:

  1. gestione ambientale, ecologia industriale, sviluppo sostenibile e tutela della persona e del territorio;
  2. diritto ed economia del mare (politica e strategia marittima integrata; economia blu; peacekeeping);
  3. identità/differenze, criticità/prospettive dello spazio culturale del mediterraneo (il mediterraneo come spazio inclusivo).

La formazione dei dottorandi, anche con periodi di studio all’estero presso Istituzioni universitarie, curerà particolarmente il processo di internazionalizzazione. Per questo le attività curricolari prevedono, come parte integrante e ineludibile della formazione, la piena acquisizione della padronanza di lingue straniere, in particolare di quella inglese, nelle declinazioni specialistiche disciplinari nonché delle abilità informatiche necessarie per lo svolgimento delle attività di ricerca.

Sbocchi occupazionali e professionali previsti

Il percorso formativo del dottorato intende far acquisire le metodologie di ricerca più accreditate dalla comunità scientifica internazionale nei diversi settori scientifico disciplinari e nelle loro interazioni, “competenze trasversali”, per consentire ai futuri dottori di ricerca di potersi inserire con successo in qualità di ricercatori nelle Università, negli enti di ricerca pubblici e privati e nei ruoli dirigenziali delle istituzioni pubbliche e private nazionali e internazionali che richiedono elevate competenze specialistiche e trasversali.

Descrizione delle attività di formazione

Tipologia

Descrizione sintetica

Linguistica

Il dottorato prevede soggiorni obbligatori all'estero proprio al fine di migliorare le conoscenze e le competenze linguistiche specialistiche oltre che per approfondire le tematiche e le metodologie di ricerca.
Inoltre il dottorato prevede seminari di approfondimento linguistico tenuti da esperti. Il dottorato si avvarrà anche della collaborazione del Centro Linguistico di Ateneo.

Informatica

Il dottorato prevede seminari di approfondimento, tenuti da esperti, sull'uso degli strumenti informatici applicati alle scienze giuridiche, economico-statistiche-merceologiche, umane (Digital Humanities).
Inoltre, i dottorandi seguiranno le attività formative trasversali previste dall'Ateneo di Bari.

Gestione della ricerca, della conoscenza dei sistemi di ricerca e dei sistemi di finanziamento

Il dottorato curerà la formazione, con esperti anche dell'Unione Europea (APRE), per la conoscenza delle fonti di finanziamento, di gestione e rendicontazione dei progetti di ricerca nazionali e internazionali e le loro diverse misure. In particolare, la conoscenza, con riguardo a modalità e tempistiche, da un lato, del programma Horizon 2020 (giunto alle sue battute finali) e, dall’altro, dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Sostenibile, avrà centralità nel percorso formativo dei dottorandi per la gestione della ricerca, la conoscenza dei sistemi di ricerca e per i sistemi di finanziamento.

Valorizzazione dei risultati della ricerca e della proprietà intellettuale

Il dottorando, guidato dal tutor, apprenderà i sistemi di referaggio, la selezione delle principali case editrici specializzate per SSD, le più importanti riviste di fascia A, anche on line, e le loro indicizzazioni, i criteri di valutazione della VQR, l'importanza della partecipazione alla vita delle società scientifiche per la pubblicazione degli atti di convegno. Questa formazione servirà al dottorando per individuare le più idonee strategie di pubblicazione nel senso della qualità.

 


next  Collegio dei docenti


next  Dottorandi


next  Attività formative

Pubblicato il: 06/07/2022  Ultima modifica: 29/07/2022